datare archi bear

 

 

DATARE GLI ARCHI "VINTAGE" DELLA BEAR ARCHERY

 

Un problema comune per chi inizia a collezionare archi BEAR è la definizione corretta della data di produzione per valutarne l’età.
Ci sono state svariate caratteristiche e modifiche applicate dalla  Bear Archery nel corso degli anni, che aiutano in questo intento.
Il rivestimento della "Grip"

Un altro sistema identificativo è quello di controllare la grip in cuoio. Tutti Bear avevano grip in pelle dai primi archi di Nels Grumley dalla fine degli anni 30 fino al 1959. Nel 1959, nel modello Kodiak special venne abbandonata la grip rivestita di pelle e nel 1961 seguì la stessa sorte il Kodiak. Il Grizzly invece mantenne la grip in pelle fino al 1964.

Il Luogo di Fabbricazione
 
L’attività di vendita al pubblico degli archi BEAR iniziò ufficialmente nel 1938 in un piccolo negozio di Detroit con l'assunzione di un qualificato “woodworker” che si chiamava Nels Grumley. Nel 1940 venne fondata la neo Bear Archery Company che rimase in Detroit fino al 1947, caratterizzata da una produzione quasi totalmente artigianale fino al trasferimento nel nuovo impianto presso Grayling in Michigan che segnò il passo verso una produzione industriale degli archi Bear. La Bear Archery Company prosperò fino al 1978, quando uno sciopero presso l'impianto costrinse la proprietà a spostare la produzione in uno stabilimento di Gainesville in Florida, dove tutt’ora risiede.  Se l’arco riporta la scritta “Gainesville” risale a questo periodo.

Il materiale costruttivo: dal solo legno alla laminazione

Se l’arco è tutto di legno senza laminazione di qualsiasi tipo, allora risale a prima della produzione industriale iniziata nel 1949.
 
Il logo Bear: dal Timbro alla Serigrafia (sik-screening)

 

   
Se è presente un timbro "Bear Products"
l'arco è stato realizzato dal 1938 ai primi mesi del 1940.
Se riporta la scritta "Bear Archery"
l'arco è stato realizzato dopo i primi mesi del 1940 fino al 1947.

 

 

 
L'evoluzione del Logo

Il logo del piccolo orsetto che corre “Running Bear” è stato usato per la prima volta nel 1948, questa decalcomania è stata
sostituita da un’altra riportante un altro orso, ma in posizione da fermo a metà del 1953 con sotto la dicitura "Glass Powered".
Questo logo in decalcomania ha avuto corso fino al 1955 quando venne sostituito da una serigrafia “silk-screening” per identificare la produzione.
Questa nuova stampa riportante disegni e scritte appare su tutti gli archi Bear dal 1956 fino al 1978, ultimo anno della produzione nello stabilimento di Grayling (MI).
 
   

Il medaglione con l'Orso "Coin"

Un altro modo per determinare l'età dell’arco viene dalla identificazione del medaglione sul riser “Bear Coin”. A partire dal 1959, tutti gli archi Bear montarono diversi medaglioni. In rame nel 1959, poi cambiato in alluminio nel 1960-61, peltro nel 1962. L’ottone veniva utilizzato nel 1963-1970, nichel e argento nel 1971-72. Questi medaglioni erano tutti incassati nel legno del riser (flush) fino all'anno 1972.In seguito vennero utilizzati dei nuovi medaglioni realizzati in plastica cromata o dorata, non più a filo ma  applicati a sormonto sul riser. L’Uso dei medaglioni per la datazione non è una regola assoluta in quanto in fabbrica, i vari costruttori, casualmenteneinserivano alcuni rimasti nei cassetti come rimanenze, anche di uno o due anni prima.
La decalcomania con la registrazione del brevetto  "1953 Canadian Patent" 

Tutti gli archi Bear, dal 1953 fino al 1972, riportano su un flettente
la decalcomania con scritto "1953 Canadian Patent" .
Questa data riguarda il brevetto per i flettenti con ricurvo
dinamico e non all’anno di produzione dell’arco.





Utilizzo dei numeri seriali per la datazione

I numeri di serie funzionano molto bene per datare gli archi Bear, ma solo per gli anni 1965-1969, quando la prima cifra del numero di serie rappresentava l'anno di fabbricazione.
Per esempio, un numero di serie di 6Z3884 identificava un arco prodotto nel 1966.
Prima del 1965 i numeri di serie degli archi Bear venivano ripetuti ogni mese, rendendone impossibile la datazione solo con questo elemento.
La serie "K" come inizio del seriale (per esempio KZ9399) è iniziata nel 1970.
I cataloghi

Anche guardando i cataloghi non si può avere la certezza assoluta per risalire all’anno di produzione perché in alcuni casi le fotografie di un arco sono state utilizzate per più cataloghi anche se, di fatto, cambiavano i legni e le colorazioni della fibra.
Bisogna inoltre ricordare che la Bear Archery doveva presentare il materiale per la stampa del catalogo, nel tardo autunno dell'anno precedente.
Per questo motivo si troveranno archi di un particolare anno con le caratteristiche dell’anno precedente.
Un esempio di questo potrebbe essere il raro Kodiak II del 1954 (Compass Kodiaks) con la piccola decalcomania del "Running Bear" che è stato effettivamente interrotto verso la fine del 1953.
La maggior parte dei Kodiak II del 1954 presentano invece la decalcomania più grande con l’orso in posizione da fermo che sostituì il piccolo “Running Bear” nel 1954.
Un altro esempio sono i Kodiak del 1959 che non avevano il medaglione "Coin" che sarebbe dovuto essere su tutti gli archi prodotti dall’ anno 1959.
Ovviamente questi archi erano stati realizzati  nel tardo 1958, prima che il medaglione diventasse il distintivo standard della produzione.